Imparare a conoscere i social media

Perché bisogna imparare a conoscere i social media?

I social media continua a guidare le pratiche di marketing, essere collegato alla rete sociale non è stato mai cosi importanti, i grandi marchi affrontano le sfide per coinvolgere un pubblico cosi difficile da raggiungere. Una rappresentazione dei principali social network nel mondo realizzata da Statista, ordinata per numero di utenti attivi (gennaio 2015), ci segnala come Facebook è tra i primi seguito da QQ instant messaging e  e Qzone i più popolare social in Cina.

Imparare a conoscere i social mediaChi vuole raggiungere i clienti per promuovere il brand di un’impresa o un’attività determinata dovrà convivere con queste piattaforme sociale a livello nazionale e internazionale.  Ecco perché bisogna imparare a conoscere i social media.  Ogni pagine di social media svolgono un ruolo notevole e saper differenziare ogni social e le sue specifiche strategie te sera di grande aiuto. La domanda è quale social media scegliere? Prima di tutto bisogna cominciare per fare un’analisi dei tuoi clienti è chiederti:

I miei clienti usano la rete sociale? Quali sono i clienti più influenti sul web? Sono stato in grado di segmentare il target in base ai canali social che frequentano? Quali sono le principali temi di discussione? Sono costantemente aggiornato sulle performance dei competitor? Ho le risorse o il tempo necessario per inserire contenuti giornalieri e rispondere alle domande degli utenti?

Queste domande ti aiuteranno a capire quali strategie dovrai potenziare e per quale social media dovrai prevedere una strategia di SMM, l’impronta che i tuoi contenuti e storia dovranno avere (ad esempio, saranno post informativi o contenuti virali, tipo di grafica, storie da raccontate attraverso i video?).

A continuazione ti segnalo alcune piattaforme sociali da seguire le prime cinque sono le più popolari, dove sarebbe opportuno avere un account, le altre da valutare.

  1. Facebook è un social strategico per accendere il vostro business, con 1,3 miliardi di utenti, permette di coinvolgere persone, contenuti, promozione, eventi e prodotti, tutto in un unico social, importante per la costruzione dei targeting con i vostri clienti e aumentare la visibilità del brand.  Attualmente una campagna su facebook sicuramente sarà sempre più conveniente rispetto alla maggior parte degli altri canali pubblicitari, pero a causa delle continue modifiche dell’algoritmo di Edgerank, i prezzi per raggiungere il proprio target audience continua a salire.
  2. Google+ è il social network chiave per migliorare la tua visibilità su internet. Pubblica su Google+ il tuo profilo, post informativi editoriale, inserisci le parosocial mediale chiave dei tuoi contenuti. Google+ Hangout e il video di You tube favoriscono il posizionamento del sito.
  3. Twitter è una piattaforma popolare di microblogging in tutto il mondo, un social molto sintetico, giusto per comunicare un’informazione molto precisa, utile per far conoscere la partecipazione a un evento, per promuovere il servizio clienti del proprio marchio, lo stato riguardante a un prodotto in tempo reale, o un reclamo per supporto assistenza. Include Twitter Cards, che ti permette di allegare foto, video ed esperienza multimediale ai Tweets che indirizzano il traffico al tuo sito web. Basta aggiungere un paio di righe di codice HTML alla tua pagina web, per saperne di più https://dev.twitter.com/cards/overview.
  4. Linkedin sopra tutto per uso aziendali e professionali è una potente piattaforma sociale per trovare potenziali clienti, condividere approfondimento in ambito professionale come curriculum interattivo, partecipare a gruppi, conoscere le persone che stanno dietro i tuoi prodotti e pubblicizzare strategie di Content marketing su argomenti specifici.
  5. Pinterest è il social media che parla, con la immagini, qua puoi inserire l’immagine che descrivono il brand e raccontano il prodotto per creare un promemoria visivo, e condividere. Guarda il nostro tutorial su Pinterest.
  6. You-tube è una piattaforma importante per l’azienda che vuole promuoversi in rete, mostrando il video dei suoi prodotti.
  7. Flickr è un sito utile soprattutto come istrumento di archiviazione di foto e video è permette agli iscritti di condividere fotografie personali o fare il backup on line delle foto del tuo sito.
  8. Flipboard è un giornale personalizzato, che se aggiorna automaticamente è consente di creare una rivista social personale dinamica su misura. Basato su dinamiche sociali, è una sorta di aggregatore di news simile a pulse, ma in chiave più personale e social.
  9. Instagram è un’app mobile gratuito e un social network fotografico, che te permette di scattare fotografie e di condividerle istantaneamente.
  10. Whatsapp è un’app gratuita di messaggistica per cellulare che consente di scambiare messaggi in tempo reale.
  11. Vine è un’app video gratuito per iPhone e Ipad proprietà di Twitter, che ti sopporta nel girare micro video di sei secondi da inserire su Twitter.
  12. Feedly è un aggregatore di feed RSS, utilizzabile su qualsiasi piattaforma, sia mobile che desktop.
  13. Foursquare ti aiuta a trovare i luoghi ideali per andare con gli amici. Scopri il miglior cibo, la vita notturna, e divertimento nella vostra zona.
  14. Yelp offre un servizio incrociato gratuito sia per i consumatori, dove possono scrivere recensioni, segnalazione, suggerimenti dei prodotti sia per l’azienda dove inseriscono quatidianamente consigli per ristoranti, shopping, vita notturna, divertimento, servizi e molto altro.
  15. Tumblr per condividere velocemente note, idee, ispirazioni.

Se avete dei dubbi su come imparare a conoscere i social media, potete inviarmi un’email! Vi risponderò appena possibile.

Posted in Blog and tagged , , , , , , , , , , .

One Comment

  1. Pingback: Personal branding

Comments are closed.